Amadomio Creazioni
Mario Bianchi
Mario Bianchi è nato a Varese nel 1948, si è laureato in Lettere Moderne all’Università Cattolica di Milano nel 1975 con una tesi su kitsch in letteratura.
Autore, regista, animatore e critico, si occupa da diverso tempo di teatro.
E’ fondatore, nei primi anni 70, del Teatro Gioco-Evento con cui creava una sorta di spettacolazione performance, quasi familiare, che tendeva a sgretolare le codificazioni ed i miti del teatro di parola. Di quegli anni sono Prometeo Incatenato, La città di Formaldeide.  Frequenta stages con Carlo Formigoni e Marco Baliani.
Ha lavorato per diversi anni (1975-1979) come redattore di “Radio Como”, collaborando all’ideazione di vari programmi di grande sperimentazione. Nel 1977 fonda con Dario Tognocchi il Teatro Città Murata, di cui è stato  direttore Artistico sino al 2012.
Negli anni ’70 e ’80 è particolarmente interessato alla spettacolazione totale come potenzialità del sogno, e agisce soprattutto nel campo della performance intesa come atto teatrale ed evento irripetibile.
Prometeo Incantato I, II (1972) – Prometeo Incantato III (1973) – Formaldeide (1974) – Senso Vietato (trasmissione radiofonica 1976) – Aspettando Godot (trasmissione radiofonica 1977) – spettacolazione di paese (Parè, Autunno Musicale 1978) – Omaggio a Pasolini (1979) – Perepè Perepè, ovvero il mio regno non è di questo mondo (Teatro Città Murata 1980) - Le pornofantasie di Josephine (film 1980) – Occidente (performance su musiche di Carlo Ferrario, Galleria Casalino 1981) – Spettacolazione di paese (Castelnuovo Bozzente 1981) – Ascesa e caduta, splendori e miserie di Creso Imperatore di Lidia (1982) – Pur nel sonno il mio cor ti vedrà (i sentieri del tempo, scuola media Foscolo 1982).
Inoltre porta avanti il suo personale discorso sulla spettacolarità totale con interventi mirati ad ambienti particolari: il posto del cannibale (galleria pantha Arte 1984) – Elogio della normalità (circolo culturale il Magazzino 1985) – Il ripostiglio degli oggetti incantati (negozio Abaco 1986).
Contemporaneamente inventa e progetta manifestazioni teatrali e spettacolari di grande impatto popolare e inventiva che animano non solo la città di Como e nel contempo realizza percorsi spettacolari nei teatri di tradizione : I luoghi (1980) – I sentieri del tempo (1982) – Le notti di San Lorenzo (1983) – Futura (1985) – Il paese dei raccontatori (1989) – Tutti i colori del buio (1990) – La riva delle meraviglie (1994) – La buona sera (1995) – Il battello delle fiabe (1996) – Il natale di Pinocchio (1998) – Nell’antro del teatro (1999)- Il Sentiero delle anime spente(2000)- Verranno a te sull’aure,nell’antro dell’opera (2002)- Il Sentiero dei racconti incrociati (2003)- Le Mille e un 'Italia (2004) - Alla corte del Prof. Propp (2005) Rashomon(2007).
Fondatore ed inventore dei “Lunedì del Cinema” –la manifestazione cinematografica più innovativa di Como- ha curato in questo campo rassegne di grande interesse : La nascita del cinema- Buster Keaton – Il cinema Peplum – Un sogno lungo un giorno- Il cinema delle Avanguardie -Il posto delle fragole.
E’ inoltre autore attraverso la sua cineteca composta di quattromila cassette e duemila dvd di video-montaggi tematici tra cui: Sguardi leggeri (i bambini nel cinema 1996) – Essere o non essere (omaggio dell’arte dell’attore 1996) presentato al festival TTV di Riccione, al Teatro Franco Parenti e in due piazze di Lugano durante il Festival internazionale del Teatro 2013 –  Gli anni di corsa(I bambini e i sentimenti2002) La biblioteca dei Lumiere (Il libro nel cinema (2002) Cinema in forma di poesia (2003) Topoi in fabula, i luoghi dell’immaginario del teatroragazzi nel cinema(2003)Vogliamo vivere,cinema e pena di morte (2004)Gigli bianchi e gigli neri (2004) Cinema in forma di mito, dedicato a Pasolini (2005) Tutto sopra la madre (2006) Occhi sbarrati L'infanzia violata nel cinema (2007)La dolce legge del desiderio,cibo e cinema (2008) La fonte meravigliosa, bellezza cultura e teatro nella scuola (2009). Cinema e pittura (2010) Cinema,la morte al lavoro,dedicato a Bette Davis) I giardini nel cinema (2012) e due omaggi alle opere del Bardo:Romeo e Giulietta(2012) E Otello( 2013).  
Negli ultimi anni si è soprattutto dedicato al teatro per ragazzi e alla narrazione con interventi critici, creazione di rassegne e spettacoli:
Frollo 1992 per Marco Baliani – Splendido Diurno 1994 – Il primo miracolo di Gesù 1996 – Lo Spaventapasseri 1997– La storia di Leggera 1998.- Dall’alto 2000 – I vestiti dell’imperatore 2003 – La quinta stagione 2006 Il racconto di Prometeo 2007 Tutti i colori del Buio 2009 La Lavapaure 2009 Otello e le nuvole, spettacolo di burattini dedicato ad Otello Sarzi 2010. Binge Drinking 2011 Il volo dell'Ippogrifo 2013.
E’ stato consulente per il teatro ragazzi dell’Amministrazione Provinciale di Como per cui nel 1984 ha inventato ”Il Sipario Incantato” la rassegna provinciale di teatro-ragazzi, è condirettore artistico del Festival di Vimercate, uno dei principali festival del teatro ragazzi italiano. E’ consulente per conto dell’As.li.co del Teatro Sociale di Como per le stagioni di teatro di Ricerca e ragazzi e dirige la scuola di teatro del Teatro Sociale di Como.
Dirige il Festival nazionale della narrazione di Mariano Comense,il più importante in Italia in questo ambito.
E’ direttore della rivista telematica”Eolo” il sito ufficiale del teatro ragazzi italiano, è redattore del sito KLP e collabora con la rivista Hystrio. Fa parte dell'osservatorio critico del Premio Scenario, il più importante premio della nuova scena italiana.
Dal 1994 al 2003 ha creato a Como il Centro Culturale “Amado Mio”, con una sala di 90 posti dove ha organizzato per molti anni un ricco programma di incontri culturali e spettacoli. Nel 2004 è stata proposta e discussa, presso l’Università cattolica di Milano, una tesi di laurea sul Teatro Città Murata ed in particolare sul suo lavoro.
Nel 1998 ha curato le voci del teatro Ragazzi nella stesura del Dizionario dello spettacolo della Baldini&Castoldi. Nel 2009 è uscito “L'atlante del teatro-ragazzi italiano“ dall'editore Titivillus, la prima pubblicazione in Italia sulla storia più recente del teatro dedicato alle nuove generazioni.
Nel 2013 ha lasciato ai ragazzi più giovani la direzione del Teatro Città Murata e ha creato Amadomio creazioni.